Blog

Maria Calderone Atelier / Blog  / Il momento più divertente del matrimonio: il banchetto nuziale

Il momento più divertente del matrimonio: il banchetto nuziale

Anche se il momento più intenso ed importante del giorno del matrimonio è di sicuro la celebrazione, in Chiesa o al Comune dove la coppia si unisce ufficialmente nella vita, il banchetto nuziale o la festa del matrimonio rappresentano per tutti la fase della giornata più divertente e memorabile.

Una cosa è certa: il ricevimento di matrimonio è di sicuro la cosa più onerosa di tutta a fase di organizzazione delle nozze: far “divertire” tante persone non è di certo facile, sia in termini organizzativi (ovviamente maggiori saranno gli invitati e più grande dovrà essere lo spazio da dedicare loro) che in termini economici.

I prezzi a persona di un matrimonio, per quanto riguarda il banchetto nuziale, varia in base a cosa si organizza. Mediamente i prezzi vanno dalle 80 euro a persona fino ad arrivare anche a 200 euro a persona.

Chiaramente nel caso di tanti invitati la spesa per la celebrazione del banchetto nuziale sarà davvero indimenticabile dal punto di vista economico.

Nella maggior parte dei casi i più classici dopo la celebrazione delle nozze, invitano tutti gli ospiti al pranzo o alla cena nuziale: i commensali vengono fatti sedere ai tavoli nella sala e i camerieri serviranno le portate.

Questa rappresenta una soluzione molto indicata per tutti quelli che preferiscono stare comodi e scambiare chiacchiere in armonia con gli altri invitati seduti al tavolo. Ovviamente questo tipo di soluzione viene indicata molto se ci sono tante persone anziane e, ad ogni modo, permette ai partecipanti di divertirsi nel corso del pranzo o della cena con i canti e i balli organizzati dall’animazione.

Non si discosta molto dal ricevimento in ristorante, anche quello affidato ad una società di catering, ossia aziende specializzate nell’organizzazione e nella gestione del banchetto nuziale: la differenza rispetto al tradizionale pranzo o cena, viene dal fatto che una volta affidatisi ad una agenzia di cathering, sarà possibile scegliere una qualunque location, dalla masseria alla villa, dal castello alla terazza sul mare, insomma gli sposi individuano il posto più particolare ed estroso, il cathering pensa a cucinare e servire ai tavoli, grazie alla propria struttura di cuochi e camerieri.

Quindi il ricevimento classico e quello organizzato dal cathering non si discostano molto come tipologia di banchetto: ma gli sposi che cercano qualcosa di innovativo possono optare anche per un ricevimento con un semplice buffet, dove non ci saranno camerieri che servono ai tavoli, ma offriranno le porzioni a tutti quelli che si avvicinano ai tanti tavoli disposti nella sala o nel giardino, servendosi liberamente e permettendo agli ospiti di non essere costretti a sedersi necessariamente sempre allo stesso tavolo. Infine per chi cerca qualcosa di sobrio, il rinfresco è quello che fa per loro: semplici cocktail con stuzzichini serviti all’aperto accompagnati da musica soft per permettere a chiunque di partecipare anche senza invito.

No Comments
Post a Comment